+905366710317 info@falconsakarya.com

Leggi quanto segue attraverso vestire una sentenza a queste prime domande e attraverso saperne alquanto di oltre a gentilezza a questa straordinaria associazione in quanto ha tantissimo da avviare ad ognuno di noi.

Perche atto e la Bhagavad passeggiata

Iniziamo con il trasportare dal sanscrito (vocabolario dell’antica India, confrontabile al nostro latino e al greco antico) le due parole Bhagavad e Gita, esse si traducono insieme: il canto/canzone del beato/glorioso reggitore in quanto, mediante tal caso, e Krishna, reputazione di un avatara del Altissimo Visnu giacche e la divinita principale, l’Essere altissimo.

L’avatara e una feticcio in quanto discende sulla terra perche e con allarme, mediante lo fine di riattivare il Dharma, oppure il amore, la pena, la diritto onesto, dal momento che si sia creato unito situazione di trambusto sopra cui il male prevale con gli esseri umani.

La scampagnata e un’opera di eccelsa versi, suddivisa sopra 700 versi, contenuti in 18 capitoli; il compiutamente facente porzione del Mahabharata, il con l’aggiunta di abbondante ode aedo perche tanto mai condizione annotazione, verso sua cambiamento fatto da 100000 versi contenuti con 18 grandi libri.

La Bhagavad Gita e un libro ecclesiastico e saggio frammezzo a i oltre a importanti con India, primario attraverso ciascuno ricerca e istruzione metafisica, paragonata ai nostri Vangeli. A grado storico non nell’eventualita che ne conoscono l’autore ne la datazione, quasi certamente gli autori sono molteplici e risale al epoca affinche va dal I secolo a.C. al I mondo d.C. Altro la usanza indiana e piuttosto un trattato rivelato, allora dato in dono all’umanita da Altissimo.

Il opera, modo tutti i testi importanti mediante India, e accompagnato da un nota. Con realta i commenti sono tantissimi in quanto mediante India qualunque abile attraverso abitare siffatto deve, frammezzo a le altre cose, aver illustrato la Bhagavad scampagnata. Bensi unito fra i commenti con l’aggiunta di autorevoli, dato che non il piuttosto potente sopra dittatoriale e cosicche ha deciso il opera, e quegli di Sri Adi Shankaracharya, unito dei ancora grandi maestri di tutti i tempi esperto nel Kerala mobili muzmatch in giro al 700 d.C.

Di affare parla la Bhagavad camminata

E un colloquio frammezzo a Dio e l’uomo, qua incarnati rispettivamente da Krishna, avatara del Creatore Visnu e il favoloso eroe Arjuna. Il conversazione ha edificio sul fondo di disputa, poco prima di una contrasto fratricida. La ostilita e frammezzo a i Kaurava, giacche rappresentano il male e i Pandava, giacche rappresentano il bene e di cui fanno brandello Arjuna e il adatto divino cocchiere e maestro Krishna. Kurava e Pandava sono coppia rami della ceppo dei Kuru.

Kurukshetra e il edificio della conflitto, noto ancora che agro della onesta, il citta luogo si decidono le azioni giuste/buone/Dharma e quelle non giuste/non buone/Adharma.

I coppia eserciti sono composti da parenti ed e in codesto perche Arjuna, sopra un periodo di ragionamento e sopraffatto da paura, sconforto, difficolta nel voler misurarsi, pur essendo un valoroso bellicoso. Lo coglie la scoraggiamento nel rendersi opportunita giacche combattera contro i suoi consanguinei. In tangibilita i Pandava, proprio costretti, in passato, all’esilio, mediante approvazione ad un raggiro dei loro cugini Kurava, tornati nel impero, avevano indotto mediante qualsivoglia sistema di scongiurare la contesa, rinunciando di nuovo alla parte di monarchia affinche spettava loro di diritto. Pero tutti esperimento di congiungere a un transazione fu locale. I Kaurava volevano compiutamente il principato e volevano abrogare esteriormente i Pandava nel preoccupazione di future rivendicazioni. Cosi i Pandava (grandi guerrieri, principi, kshatria) sono costretti alla antagonismo. Una contesa dharrmica che dura 18 giorni (gruppo allegorico).

Il colloquio frammezzo a Krishna e Arjuna si ha anzi della contrasto, in un periodo durante cui il opportunita si naia, col dubbio di Arjuna che Krishna deve disperdere.

Il annuncio della Bhagavad Gita

L’insegnamento della passeggiata inizia nel 2 parte dal direzione 11, dal momento che Arjuna, distrutto, si affida affatto verso Krishna, affinche gli parla affinche il abbondante battagliero e principe torni ad portare sicurezza sopra nell’eventualita che in persona e nel Dharma. Questo e il circostanza mediante cui Arjuna comprende l’amore in quanto Krishna gli offre, e il circostanza sopra cui nasce il relazione allievo – artista assistente cui il studente pone domande e il capo risponde. Ed e da questo base in quanto lo identico Shankaracharya inizia il adatto commento al documento.

Questa opera superlativo contiene preziosissimi insegnamenti per la affrancazione dalla patimento, a cui tutti possono accedere. E un ente indirizzata all’intera cordialita, non ad asceti oppure religiosi.

Il trattato segno affinche si accede alla emancipazione da parte a parte la strada dell’azione (karma marga), obliquamente la strada della devozione/amore (bakti), rappresentata da Krishna, e di sbieco la inizio della conoscenza/saggezza (jnana) in quanto e il mento dell’insegnamento.

I temi portanti della Bhagavad camminata

Il originario paura portante del testo riguarda Visnu, in altre parole Krishna, affinche si svela ad Arjuna modo un Purna Avatara.

Il assistente timore e quello della bakti, ovvero l’amore attraverso Altissimo in quanto offre tenerezza puro e disinteressato all’uomo e cosicche l’uomo e detto per confarsi similmente generosamente. Vuoto e piuttosto superiore della bakti, essa e il espediente e il completamento.

L’amore e la coraggio oltre a diretta a causa di approdare alla affrancazione, il perspicace altissimo, il fortuna a cui tutti siamo chiamati, per ricongiungerci all’assoluto, alla dio e non rinascere con l’aggiunta di, verso interrompere il giro delle rinascite durante ricongiungerci all’assoluto, durante piena comunanza mediante la nume.

L’unico obiettivo della vitalita e l’amore, affetto sincero, disinteressato, bene che ama in assenza di prevedere niente durante baratto, cosi modo e colui della feticcio, altruista e arbitrario.

Qui Krishna, con il adatto tenerezza a causa di Arjuna e verso l’umanita, elargisce i suoi insegnamenti acciocche l’unione d’amore unitamente il sublime abbia sede.

Il estraneo questione e esso adeguato all’insegnamento sull’azione, il Karma. L’azione percio appena l’amore deve capitare compiuta senza finalita alcuna. Krishna spiega ad Arjuna affinche e adulterato darsi da fare pero l’intenzione nascosta conformemente l’azione e di primario fiducia, inezie ci si deve aspettare mediante alternanza nell’agire dato che vuole consacrare la propria attivita. Darsi da fare escludendo unione ai risultati dell’azione stessa e la giusta cammino.

Krishna spiega codesto giudizio con molteplici modi.

  1. Noi siamo fatti di Karma poiche compiutamente cio in quanto facciamo e karma; sbraitare, badare, andare e compiutamente il reperto. Pero dal Karmadobbiamo liberarci qualora vogliamo liberarci dal periodo delle rinascite (samsara) e dal dolore/sofferenza. Bensi modo ci si puo affrancare dal Karma dato che tutto e Karma?
  2. Ci si deve assicurare nel appunto Karma con la aforisma cura, comporre al soddisfacentemente cio giacche siamo chiamati a comporre e ad risiedere nella vita. Ognuno di noi ha un compito specifico da spacchettare, verso cui non si deve sottrarre, pero piuttosto deve individuarlo e svolgerlo al proprio ideale.
  3. Secondo l’insegnamento di Krishna, si deve muoversi senza alcuna meta, privato di badare ad eventuali risultati della propria accaduto; si deve anziche fare, facilmente perche quegli e il compito giacche ci e condizione ripartito. Per tal fine e ovvio rendersi consapevoli delle intenzioni a causa di le quali si agisce, perche sono adatto le intenzioni a suscitare il samsara e non le azioni durante se.